Fuck for Forest: l'eco porno che difende le foreste Luglio 12, 2015 09:31



 

Oggi vi parliamo invece di una coppia di norvegesi che nel 2004 ha dato vita ad un’associazione senza fini di lucro che attraverso  uno scambio online di materiale pornografico si impegna a portare avanti un progetto di  salvaguardia dell’ambiente,  si tratta di Fuck for forest.  In un’intervista rilasciata  alla BBC qualche anno fa  il fondatore Tommy Hol Ellingsencon la moglie  Leona Johansson spiegavano che il principio fondante dell’associazione è quello di liberare le menti e di recuperare il contatto con la natura, con se stessi e con il pianeta.

Tutto ruota intorno ad un sito internet dove è possibile seguire gli eco progetti di FFF di riforestazione e permacultura in Brasile, Perù, Ecuador, Costarica e Slovacchia e in cui è possibile visionare foto e filmati eco porno previo il pagamento di una quota  che va a costituire un fondo il quale viene poi utilizzato per i piani di salvaguardia ambientale. Le immagini e i filmati disponibili ritraggono scene di sesso esplicito esclusivamente consumato all’aria aperta in linea con i principi fondanti dell’associazione. Il sito contiene anche un piccolo shop in cui vengono commercializzati poster e t-shirt ecoporno e consente al visitatore di diventare membro attivista attraverso non solo una donazione monetaria, ma anche attraverso l’invio di materiale ecoporno personale.

L’associazione nata in Norvegia ha ora sede a Berlino dove in fondatori si sono trasferiti in seguito all’apertura di un’inchiesta governativa norvegese che li ha portati vicini alla detenzione carceraria, colpevoli di comportamento indecente per  aver eseguito una performance erotica durante l’esibizione di un gruppo punk in un festival rock.

Potete visitare e iscrivervi al sito da questo link