Bike smut, quando la bici è sexy. Erostimo osceno a colpi di pedale Agosto 27, 2013 12:47

 

Nasce nel 2007 a Portland dal geniale attivista del popolo delle due ruote  Reverend Phil il movimento che predica la liberazione sessuale e dei trasporti per mezzo dell’uso della biciclettaBike Smut per l’appunto è il nome di gruppo che ormai da 6 anni organizza anche un festival itinerante con tanto di tour americano ed europeo. La bici ormai da qualche anno sta diventando l’unica seria e sostenibile soluzione per i problemi di traffico e smog delle grandi città, tanto che anche nel nostro paese, che non ha mai dimostrato sensibilità al riguardo,  stanno nascendo i primi movimenti che cercano di tutelare e diffondere il ciclismo urbano spingendo anche la nostra politica miope ad agire per migliorare la situazione. Inoltre è risaputo che fare sport e movimento faccia bene alla salute, ma soprattutto è stato dimostrato che aiuta l’eros accendendo il desiderio e evitando nel caso degli uomini anche disfunzioni erettili. La bici poi da sempre ha stimolato fantasie romantiche e anche erotiche, basti pensare al film Monella di Tinto Brass la cui locandina (e non solo) è entrata nel nostro immaginario collettivo.

Bike Smut è una comunità variegata in cui trovano posto ambientalisti, artisti, appassionati di fotografia e cinema, ballerine di burlesque e spogliarelliste che si riunisce anche attraverso il proprio festival itinerante e che “parla di recupero dell’azione sulle nostre vite quotidiane e sconfitta della patriarcale appropriazione dei nostri corpi”

Durante il festival, che lo scorso ottobre 2011 ha fatto tappa  anche in Italia a Milano e Torino, vengono proiettati video di bike porn autoprodotti e realizzati dai membri della comunità in cui la bici viene vissuta come oggetto del desiderio e parte attiva del rapporto sessuale, spettacoli di danza e performanceciclo-erotiche nonché laboratori per imparare a realizzare sex toys: ”Hai sempre pensato alla tua bici come un oggetto del desiderio? Riesci a immaginarla come la compagna dei tuoi giochi più sexy? Il Bike Smut Festival vuole svelarti nuove forme di piacere a bordo del tuo velocipede. Per riprenderci le strade della città e per pedalare il desiderio, godere collettivamente, mischiare bike e porn, mettere una toppa alla noia, oliare gli ingranaggi della sensualità, mollare i freni alla fantasia.Put the fun between your legs!! “.

Ciclisti osceni qualche idea vi frulla per la testa? realizzate il vostro video e inviatelo potrà diventare materiale per il prossimo Festival. Sul sito di Bike Smut sono contenute varie informazioni e sono visionabili alcuni video di bike porn e foto http://www.bikesmut.com